Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Firenze » Articoli » "NON CI RESTA CHE PIANGERE" ...

"NON CI RESTA CHE PIANGERE" ...

Era il 1984 quando Benigni e Troisi diressero e interpretarono quel capolavoro di film!

Sono trascorsi 34 anni (!) e tuttora non ci resta che piangere.
Sia per la situazione internazionale, sia per i nostri 'piccoli fatti interni'...

A livello internazionale siamo in presenza di una situazione pericolosissima! Sono ormai circa 7 anni che , probabilmente con la 'scusa' di dover contrastare (giustamente, s'intende...) il terrorismo, in Medio Oriente, e soprattutto in Siria, stanno combattendo Russia, Iran, Turchia, Curdi, Assad, Francia, Regno Unito, Usa (e forse ho dimenticato qualcun altro!).
Chi ci va di mezzo, come sempre, sono i civili che muoiono a centinaia di migliaia, con sofferenze indicibili.

Ieri USA, Francia e Regno Unito hanno rotto poi gli indugi ed hanno attaccato congiuntamente i siti in cui la Siria prepara e stocca armi chimiche.
Ciò unilateralmente, senza cioè nessuna determinazione dell'ONU, anche perchè fintantoche in quell'Assemblea restano in vigore i VETI che 5 Paesi (USA, Cina, Russia, Francia e Regno Unito, ossia i vincitori di una Guerra Mondiale terminata ben 73 anni fa...) possono porre per bloccare qualunque Risoluzione del Consiglio di Sicurezza, l'ONU non serve proprio a nulla (se non a pagare, e profumatamente, decine di migliaia di suoi Funzionari sparsi nel Mondo!).

LA Russia ha dichiarato che l'uso dei gas in Siria, che recentemente ha fatto un centinaio di morti, tra cui decine di bambini!, è stato fatto da 007 Occidentali, per giustificare un attacco...
Gli Occidentali (i tre suddetti) negano e dicono di avere le prove che i gas sono stati lanciati da Assad.
Ciascuno di noi è ovviamente libero di fare le sue deduzioni e crearsi la sua verità.
Sta di fatto che una delle due parti in campo sta spudoratamente mentendo...
Tra parentesi (tanto per 'piangere ancora un po'), ci sarebbe anche da valutare la nuova frattura che si è aperta nell'Unione Europea, con Francia e Regno Unito che 'vanno per conto loro', ... snobbando tutti gli altri Paesi, a partire dalla potente Germania, che prudentemente non si è 'accodata agli sceriffi atlantici',  visti forse anche i suoi importantissimi interessi commerciali con la Russia.

Poi, tanto per gradire,  passando alla situazione interna, non è che ci sia meno da piangere!
Intanto forse ora QUALCUNO sta capendo che doveva essere impedito a qualunque costo la firma di una legge Elettorale quale il Rosatellum, una Legge demenziale, indecente, antidemocratica e molto probabilmente pure anticostituzionale (ma ovviamente, secondo i costumi italici, ciò si paleserà se del caso entro 2 anni !!!).

Nessuno in realtà credo possa essere certo di come andrà a finire quel caos che regna tra i Partiti, con i Veti incrociati (sempre i Veti..., anche qui!, taluni dei quali peraltro 'sacrosanti'...),  ma i principali PROBLEMI sono DUE:

1) o veramente nessuno riesce a formare una compagine di Governo seria e che possa avere la garanzia di durare nel tempo, ed allora dovremo tornare al Voto entro alcuni mesi, tra i 6 e i 12 , magari con una nuova Legge Elettorale a doppio turno (come indicava sempre il compianto politologo Prof. Sartori),
oppure:
2) il Presidente Mattarella riesce ad imporre un Suo Governo,  con una personalità di garanzia, che possa raccogliere una maggioranza in Parlamento.
Ma in questo secondo caso avremmo che ancora una volta...è stato inutile il nostro voto di marzo, senza contare che  in questi casi di 'Governi di sussistenza', il Parlamento resta imbrigliato ed invischiato tra i diversi Partiti, producendo purtroppo un'azione di Governo asfittica e assolutamente non efficace per la soluzione dei grandi problemi che il Paese continua ad avere davanti a sé, come già ampiamente verificatosi  in altri recenti casi!

Staremo a vedere, ma MALA TEMPORA CURRUNT !

Maurizio Sbrana

Azioni sul documento