INTERVISTA AL VELTRONIANO STEFANO CECCANTI

di Lino D'Antonio - Liberacittadinanza - Napoli - 01/10/2012
Lettera inviataci dal nostro socio Lino D'Antonio di Napoli che volentieri pubblichiamo

L’intervista al veltroniano Stefano Ceccanti fornisce più di un chiarimento al cittadino elettore per le prossime elezioni del 2013: l’Italia è un Paese, nei fatti, a sovranità limitata, in quanto il leader del governo nazionale deve piacere in primis alla Merkel e ad Obama.

Mentre il cittadino rimane solo un portatore d’acqua senza peso ed al quale non è dovuto quasi alcunché. Tramite questa intervista si ha la misura concreta della spaccatura all’interno del Partito Democratico. Insanabile, dando essa l’idea di due partiti che convivono nella stessa casa l’un contro l’altro armati, in quanto diversi e non convergenti se non nell’appoggio fideistico a Monti. Poi c’è il chiaro avvertimento a Bersani sulle possibili alleanze. Ovvero il segretario PD è avvertito a non sbilanciarsi troppo a sinistra con Vendola e magari appiattirsi, con l’UdC, su posizioni più moderate.

Forse, in tale contesto, dove l’ipotetica maggioranza PD – UdC – SEL, qualora risultasse vincitrice, sarebbe quasi impossibilitata a governare per contraddizioni interne, Ceccanti vede come unica soluzione salvifica un governo Monti bis. Tutto ciò la dice lunga sullo stato della politica italiana e quale sia triste il destino degli italiani, che decidono di affidarsi a simili mani.


Clicca QUI per leggere l'intervista

29 aprile 2013

Costruiamo l'alternativa al governo Berlusconi

Giorgio Cremaschi-www.micromega.net
13 marzo 2014

Quello che non c'è

Francesco Baicchi
30 aprile 2013

La coerenza

Francesco Baicchi

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo
"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"