SPARA ALLA LUNA

di Luana De Rossi - aaakatia@tiscali.it - 01/11/2010
Per quanto riguarda Paolo Borsellino ho scritto quello che avete letto sui giornali in questi giorni

Quasi cinque anni passati e senza fare magie, bastava seguire il processo o intervistare la sorella in merito agli avvenimenti per comprendere che quegli accordi tra mafia e stato erano stati fatti colpendo la nostra democrazia antidemocratica da sempre.

 Ora che un uomo dei servizi segreti, identificato precedentemente da diversi pentiti e ancora oggi in servizio presso gli stessi, si trovava nel garage mentre inzeppavano la macchina fiat 600 di tritolo per farla esplodere accanto a quella di borsellino non dovrebbe risultare una novita', quello che e' importante e' che sia stato finalmente identificato.

 Aggiungiamoci poi che quando si parla del tipo di esplosivo usato, non si dovrebbe parlare solo di accordo tra stato e mafia ma soprattutto visto la presenza dello stesso e quindi dei servizi segreti deviati o diretti, si puo' immaginare che quella strage come quella di falcone sia stata una vera e propria collaborazione tra stato e mafia.

 I due magistrati, semplificando, dalle ultime interviste, avevano compreso benissimo come e dove stava andando la mafia e quali accordi legava per sbarcare al nord, con industriali pronti ad entrare in politica,uno di questi e lo dice lo stesso borsellino non io, era silvio berlusconi sul quale stava indagando.

 In poche parole si potrebbe dire che la mafia metteva bombe in giro per l'italia, lo stato non sapendo come fermare quelle stragi decise di fare un accordo con la stessa, falcone e borsellino compresero che il loro mandato si era concluso, davano fastidio non solo ai mafiosi ma anche allo stato, perche' entrambi avrebbero denunciato quell'accordo e quindi furono fatti sparire con una bella

collaborazione, tra pizza e fighi avvelenati.

 Sono in macchina mentre rifletto su queste storielle che poi sono le generazione da cui proveniamo e mi viene in mente che se tutto questo si e' realizzato come si e' realizzato, oggi colpire la mafia significa colpire silvio berlusconi. E la mafia non l'arresta di certo lo stato come dice maroni...ma la magistratura, quindi la guerra e' in atto con tutte le difese e l'attacco che finiranno sulle nostre pellacce ignoranti.

 Inoltre mettiamoci che la storia in USA e' cambiata e gli americani di oggi non vedono di buon occhio un silvietto che fa accordi con putin mafia russa e gheddafi.

 Nel traffico gli altri automobilisti mi suonano,,, a signori' moviteeee quasi disturbassero questi pensieri sento le banalita' uperarmi... intanto bunga bunga non va a trans ma a mignotteeee si ma minorenni e in italia fare sesso con le minorenni e' reato si chiama pedofilia oltretutto c'e' anche l'abuso di potere se la minorenne andata a letto con silvio si fa arrestare lo STATO non deve telefonare per liberarla immediatamente perche' e' la minorenne di silvio ...a signori' se fara' na legge pe nun anna in galeraaaae anche questo e' illegale e anticostituzionale...aooo frega te pe primo... prima che te freganoooo... e via dicendo.

 Questi sono i figli dei partigiani di coloro che hanno fatto l'italia questi oggi sono la maggioranza

vecchi imbottiti nel traffico senza una via d'uscita e che difendono lo smog.

 

Ad un tratto spunta la LUNA... piena gonfia lucente con un velo di nuvola appare in sottana...

siamo un puntino nell'universo, ma non siamo soli e la sua presenza lo dimostra.

 

Nessuno la osserva, nessuno pensa che quella MAGNIFICA LUNA con la sua ESISTENZA visibile e tangibile dimostra che non siamo soli ... c'e' lei e tanti altri e tutti  nell'universo.

 

ma come dimostrare a questi dimenticati ...sfruttati ...educati al lecchinaggio ...massacrati da idee malsane pronti al commercio vittime della pubblicita' e della falsa comunicazione... pigri ignoranti che non leggono un libro neanche sotto tortura... che non sanno scrivere e capire ...che provano difficolta' e noia ogni volta che devono far muovere il cervello...NON SIAMO SOLI e quindi non si vive da soli... che bisogna pensare a quelli che verranno... e' per loro e per la vita dell'universo stesso

che bisogna muoversi unirsi senza confini e razzismi e piccole caccole snaturate da caccole.

 

perche' ... ditemi perche' ... pur di morire cosi' .... manichini in pattumiere senza mai sollevare sguardo da terra ... avete sparato...  ucciso la luna.
29 aprile 2013

Costruiamo l'alternativa al governo Berlusconi

Giorgio Cremaschi-www.micromega.net
13 marzo 2014

Quello che non c'è

Francesco Baicchi
30 aprile 2013

La coerenza

Francesco Baicchi

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"