Caro amico ti scrivo…

di Barbara Fois - Liberacittadinanza - 01/06/2019
In coda alle elezioni europee: qualche riflessione personale

Ho ricevuto una lettera che mi ha fatto riflettere su molti fronti. Un amico mi scrive “ Cara Barbara, sono deluso: pensavo che avresti scritto un commento sulle elezioni europee e invece niente. Questo silenzio mi fa pensare che la cosa non ti interessi abbastanza. Magari non sei nemmeno andata a votare… invece io credo che sia il caso di capire da questi risultati cosa ci riserva il futuro e che sia il caso di ragionarci su…”

Non sono andata a votare?? Altrochè! Nonostante piovesse a dirotto e fossi raffreddata mi sono messa in marcia. C’era un buco nel marciapiede, ma la pioggia lo aveva trasformato in una piccola, innocua pozzanghera. Ci ho messo il piede dentro e sono caduta per terra come un albero abbattuto. Fortunatamente ho messo le mani avanti e mi sono salvata il resto, ma le mani erano un po’ conciate. Visto il mio dolce peso non è stato facile tirarmi su: ci è voluta un po’ di fortuna e molto aiuto di mia figlia e di due gentili signore che passavano munite d’ombrello. Una volta in piedi, ho fatto per attraversare la strada, quando un automobilista maleducato ha preso in velocità una gigantesca pozzanghera, innaffiandomi tutta, dalla testa ai piedi. E’ stato allora che ho cominciato a ridere: qualcosa mi stava dicendo che sarebbe stato meglio restare a casa, ma io sono testarda, così ammaccata, malconcia e inzuppata ho raggiunto il seggio. E ho votato: Corradino Mineo nelle liste de “La Sinistra”. E non ditemi per favore che è stato un voto “buttato”! Mi manda in bestia questa stupida frase: cosa vuol dire? Che dobbiamo sempre votare gli stessi e partecipare da utili idioti al loro gioco di potere? Era forse meglio votare il PD e la sua deludente politica da pollaio, per dargli più voti e fare sembrare la situazione del paese meno grave? Grazie no. In tutti questi anni ho subito, come tutti noi, il ricatto di un gruppo di rissosi egoisti, senza più radici riconoscibili, degli arrivisti cinici e indifferenti al bene comune e per cosa? Per rassicurare il loro ego? Per rendere duraturo il loro inutile potere?No, basta. Da qui in avanti, per quel che mi riguarda, i voti se li dovranno guadagnare non a parole, ma nel concreto e continuo, quotidiano impegno politico ed etico, nelle scelte che debbono essere riconoscibili e condivisibili.

Ma la cosa più intollerabile di queste ( e di altre) elezioni è che sopportiamo ci sia uno sbarramento al 4%, perchè è proprio questo che fa “buttare” i nostri voti liberi. Perché non debbono essere eletti anche i partiti piccoli? La mia opinione vale meno di quella di un leghista? Le minoranze non hanno diritto di rappresentanza? O questa invece sarebbe vera democrazia, non il nostro escamotage truffaldino, per blindare quelli che sono già potenti e non vogliono mollare la loro poltrona.

Dunque, caro Paolo, di cosa dovevo scrivere? Rifare i titoli degli altri giornali e parlare dell’avanzata delle destre in Europa? Ripetere ciò che è già stato scritto da altri? Chiedermi cosa succederà, davanti all’assurdità di vedere Berlusconi di nuovo eletto?O di vedere la Lega primo partito di questo paese, dopo la caduta dei 5stelle? Stracciarmi le vesti su un futuro oscuro, violento e incivile? Sono cose che ho già scritto e che non voglio ripetere, perché non serve. La gente lo capirà prima o poi: ha solo bisogno di sbatterci il muso. Nel frattempo riflettiamoci insieme, apriamo un dialogo sui nostri obiettivi, sulle nostre aspirazioni, su quello che vogliamo e su come possiamo raggiungere i nostri traguardi. Parliamo di noi, insomma, una volta tanto. Chissà che non sia più utile. Ciao, a presto,

Barbara

p.s. Questo nostro nuovo sito è stato costruito proprio per ospitare anche dei dibattiti, perché non usarlo?

Questo articolo parla di:

-

RIUNIONE NAZIONALE LC - 7 settembre '08

Redazione Liberacittadinanza
1 settembre 2019
archiviato sotto:
"Mauro Sentimenti - Intervista sull'autonomia differenziata"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo