IL POPULISMO, LA SINISTRA , L’ETICA DELLA RESPONSABILITA’

di Umberto Franchi - 07/01/2020
La sinistra ha finito per cambiare pelle divenendo quella che ha il consenso dei ceti medi , dei dipendenti garantiti con alti redditi, di coloro che sono in grado di ottenere dei benefici dal libero mercato e dalla globalizzazione finanziaria, ma ha perso gran arte dei ceti popolari che ora vengono definiti populisti

A SINISTRA SI DEFINISCE POPOLISTA QUEL POPOLO CHE SFUGGE ALLA SINISTRA !
MA PERCHE’ ESSO NON VOTA PIU’ A SINISTRA ?
PER CAPIRE I MOTIVI BISOGNA GUARDARE A COSA E’ AVVENUTO NEGLI ULTIMI 30 ANNI.
ECCO COSA E’ AVVENUTO I:

- PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE:
a)Le pensioni sono state ridotte in termini di valore reale di almeno il 30% rispetto agli anni 80 e i tempi di attesa dell’età pensionabile è aumentata da 60 a 66.6 anni contemporaneamente si sono ampliate le pensioni private integrative ;
b) Il sistema sanità pubblica ha subito drastiche riduzioni di capacità di intervento sia nella cura che nella prevenzione, mentre sono aumentate le cliniche private ed il ricorso dei cittadini alle loro prestazioni;
c) La scuola è scaduta in basso sia nella qualità didattica, sia nel diritto allo studio che nella qualità dei plessi scolastici, mentre contemporaneamente si sono ampliate e rafforzate le scuole private sostenute con denari pubblici.
- SVENDITA DEI BENI PUBBLICI;
a) Sono state privatizzate e svendute aziende portanti per l’economia del nostro paese nei settori chimico, metalmeccanico, alimentare, e nei servizi essenziali come le autostrade... ;
b) Le privatizzazioni , hanno casato corruzione, danni occupazionali, impoverimento del tessuto produttivo, danni ai cittadini .
- RISPARMIO DEL COSTO DEL LAVORO E TAGLIO DEI DIRITTI DI CHI LAVORA:
a) Sono state effettuate leggi che permettono ai datori di lavoro di flessibilizzare il lavoro, precarizzare il lavoro, frantumare il lavoro, con grave danno sulla qualità dell’occupazione e della vita;
b) Sono stato ridotti e quasi aboliti i diritti del lavoro , con gravi danni alla dignità di chi lavora;
c) Sono stato ridotti i salari con rinnovi contrattuali del tutto inconsistenti... con una insufficiente contrattazione aziendale e con il lavoro precario... mentre i prezzi continuavano ad aumentare.
- EVASIONE FSCALE E RIDUZIONE DELLE TASSE AI RICCHI:
a) L’evasione fiscale , ha toccato cifre astronomiche facendo mancare le risorse per sostenere lo stato sociale e l’economia del Paese, con grave danno dei ceti subordinati;
b) Le tasse vengono pagate interamente ed in modo troppo alto dai lavoratori dipendenti e dai pensionati mentre vengono evase dai liberi professionisti, dagli imprenditori, dai lavoratori autonomi;
c) I vari governi che si sono succeduti, hanno tutti sostenuto la necessità di interventi finalizzati a tamponare l’evasione fiscale, ma non è mai stata fatta nessuna legge in tal senso ed anzi le leggi che sono state fatte hanno ridotto le tasse (con la flat tax) ai lavoratori autonomi fino con redditi fino a 100.000 euro l’anno.
- LIBERO MERCATO ECONOMICO CON AL CENTRO IL MASSIMO PROFITTO:
a) Tutti i governi, unitamente alla EU, hanno sostenuto , il libero mercato senza vincoli , spostando risorse dalle attività produttive verso la finanziarizzazione dell’economia, con grave danno per i ceti subordinati in termini di aumento della disoccupazione;
b) Queste scelte con al centro il privilegio indiscusso dei capitalisti e degli speculatori finanziari, ha portato a delle enormi disuguaglianze sociali , con il 10% delle popolazione italiana he detiene il 55% di tutta la ricchezza esistente, mentre un 20% della popolazione vive con un 0,7% della ricchezza esistente .
A SEGUITO DEI SUDDETTI INTERVENTI IN TOSCANA NEGLI ULTIMI 10 ANNI ABBIAMO LA SEGUENTE SITUAZIONE, MA NEL RESTO D’ITALIA E’ ANCORA PEGGIORE :
- I POVERI ASSOLUTI SONO PASSATI DA 62.000 NEL 2009 AL 117.000 NEL 2019, CON UN INCREMENTO DEL 90%;
- I DISOCCUPATI SONO PASSATI DA 83.000 122.000 , CON UN INCREMENTO DEL 49%;
- LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE E' PASSATA DAL 14,8% AL 23%;
- IL VALORE REALE DELLE PENSIONI E' DIMINUITO DEL 20%;
- IL VALORE REALE DEI SALARI E' DIMINUITO DEL 15%;
- I PROFITTI DELLE GRANDI IMPRESE SONO INCREMENTATI DEL 32%;
- IL 10% DELLA POPOLAZIONE POSSIEDE IL 55% DI TUTTA LA RICCHEZZA ESISTENTE IN ITALIA E NESSUNA FORZA POLITI CA VUOLE METTERGLI UNA PATRIMONIALE ED ANZI LA LEGA VORREBBE ADDIRITTURA DIMINUIRGLI LE TASSE CON LA FLAT TAX?
MATTARELLA NEL SUO DISCORSO DI FINE ANNO HA DETTO:
OCCORRE RITROVARE L'ETICA DELLA RESPONSABILITA' ... MA DOVE STA SE NEGLI ULTIMI 10 ANNI LA REALTA' IN TOSCANA E' QUESTA È IN ALTRE REGIONI ANCOR PEGGIORE ?
IO NEL DISCORSO DI MATTARELLA NON HO SENTITO NESSUN RIFERIMENTO A CHI DOVREBBE PRENDERSI L'ETICA DELLA RESPONSABILITA' PER CAMBIARE QUESTA SITUAZIONE !
OCCORRE CHIEDERSI , COSA E’ STATA LA POLITICA DELLA SINISTRA (NON RADICALE) E DEL SINDACATO SE LA REALTA’ E’ QUELLA SOPRA DESCRITTA ?
QUESTA :
1) E’ divenuta sorda alle richieste “di protezione” provenienti al basso ... dai ceti subordinati, sostenendo invece le richieste padronali in linea con la Comunità economica Europea ;
2) Il Sindacato si è enormemente indebolito, ed ha sempre più paura di fare richieste non compatibili con quelle proposte dai governi e datori di lavoro, finendo per non svolgere più una vera contrattazione rivendicativa all’altezza dei tempi che vivono i lavoratori ed i pensionati , finendo così per gestire in termini assistenziali le scelte fatte dal padronato e per questi motivi perdono anche molti iscritti;
3) La sinistra ha finito per cambiare pelle divenendo quella che ha il consenso dei ceti medi , dei dipendenti garantiti con alti redditi, di coloro che sono in grado di ottenere dei benefici dal libero mercato e dalla globalizzazione finanziaria, ma ha perso gran arte dei ceti popolari che ora vengono definiti populisti.
OGGI LA SINISTRA DI GOVERNO VIENE RICONOSCIUTA SOPRATTUTTO PER :
essere quella che si occupa delle politiche di accoglienza, che vuole dare la cittadinanza ai bambini figli di migranti nati in Italia, che si occupa dei diritti civili, dei matrimoni gay, delle quote rosa, delle tecnologie verdi, dei diritti degli animali, ecc... tutte cose di buoni sentimenti, che sicuramente toccano e coinvolgano anche una parte di popolo... ma soprattutto quel popolo garantito, acculturato, senza molti problemi sociali, ma gli altri manifestano il proprio dissenso e finisce per allontanarsi dalla politica o anche per sposare tesi di destra e nazionaliste

COSI’ , DOPO ANNI INDIETREGGIAMENTI, OGGI ABBIAMO UNA PARTE DI POPOLO DELUSA CHE NON CREDE PIU’ NELLA SINISTRA POLITICA E SOCIALE :
a) Con una parte di popolo che pensa al si salvi chi può e che gli immigrati siano un pericolo per la loro prospettiva occupazionale e per la loro sicurezza e una sinistra che pensa di risolvere il problema delle loro paure , dicendo loro che gli immigrati sono necessari per i lavoro, sono un valore, e un grande arricchimento culturale ;
b) una parte di popolo pensa che la globalizzazione capitalista economica/finanziaria sia una minaccia e la sinistra spiega invece che essa è una grande opportunità;
c) una parte di popolo pensa che l’Unione Europea sia un problema perché fa gli interessi delle classi agiate, la sinistra le spiega che non è un problema ma la soluzione;

QUINDI PER RITORNARE NON AL SOCIALISMO... MA ALMENO A RECUPERARE I CETI POPOLARI , BISOGNEREBBE RISTABILIRE QUELLA TRADIZIONE DI SINISTRA ITALIANA DI UNA VOLTA ... ED UN GOVERNO CON IMPRONTA DI SINISTRA DOVREBBE ALMENO:
1) RIPRISTINARE LA RIFORMA DEL 1969 ED ABOLIRE LA RIFORMA FORNERO;
2) INCREMENTARE SALARI E PENSIONI DI ALMENO IL 20%;
3) RIPRISTINARE I DIRITTI SUL LAVORO ATTRAVERSO L’ABOLIZIONE DELLA LEGGE 30,DELLA LEGGE JOBS ACT E RIRPISTION DELL’ART. 18;
4) RIDURRE L’ORARIO DI LAVORO A PARITA’ DI SALARIO:
5) RIPUBBLICIZZARE SERVIZI ED IMPRESE UNA VOLTA STATALI E SVENDUTE AI PRIVATI CON GRAVI DANNI PER I CITTADINI COME E’ AVVENUTO PER LE AUTOSTRADE;
6) RIPRISTINARE I CONTENUTI DELLA RIFORMA SANTARIA DEL 1978;
7) FARE UN GRANDE PROGETTO DI RLANCIO DELLA SCUOLA ANCHE ATTRAVERSO LA MESSA IN SICUREZZA (IN BASE AL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA) DEI PLESSI ESISTENTI CHE SPESSO CADONO A PEZZI;
8) IMPORRE UNA PATRIMONALE SUI GRANDI PATRIMONI E DESTNARE LE RISORSE AD UN PROGETTO DI CONVERSIONE ECONOMICA AMBIENTALE

Umberto Franchi

Questo articolo parla di:

21 maggio 2020
11 maggio 2020
10 maggio 2020
archiviato sotto:

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Il nostro messaggio alle istituzioni italiane ed europee
The Most Dangerous Species On Earth Are Human
"ABBIAMO PIÙ’ SENATORI DEGLI USA?"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE