ITALIA: attenzione al Debito ed al RECOVERY Fund...

di Maurizio Sbrana - Liberacittadinanza.it - 27/12/2020
Le cifre in ballo sono comunque semplicemente paragonabili a DUE anni di quanto i soliti "furbetti" RUBANO allo Stato con le loro indecenti evasioni fiscali!

La pandemia in corso ha provocato e sta provocando (oltre agli altri terribili effetti) una drammatica situazione di crisi economica, e per di più ha accentuato ulteriormente le forti DISEGUAGLIANZE nella popolazione, tra 'garantiti' e 'non garantiti' (parziali o totali).

Il Governo ha dovuto impegnare ingenti risorse per poter, almeno in parte, 'ristorare' chi ha perso lavoro o fatturato.
Ma per lo stato delle nostre Finanze Pubbliche, ha, ancora una volta, dovuto operare a debito, come del resto saranno ulteriore debito almeno i 2\3 delle risorse stanziate a favore dell'Italia dalla UE: gli ormai famosi 209 miliardi di euro, che dovranno essere rimborsati dalle nuove generazioni, assieme agli altri 2.587 miliardi del nostro Debito Pubblico... E così ci si attende giá il Debito all'intorno del 160% sul nostro PIL (almeno quello 'ufficiale'...).
E tutti in silenzio e tutti d'accordo ('chi tace, acconsente', si suole dire...). Come da svariati decenni, la nostra economia continua a godere di un sostegno fiscale straordinario, "bipartisan"; in questo caso sono sempre tutti d'accordo, partiti di maggioranza o di opposizione, forze economiche (Confindustria, Confcommercio, Sindacati, ecc.): nessuno che voglia considerare l'ineluttabilità programmatica di una vera Riforma fiscale in senso costituzionale, come da dettato dell'Art.53 della nostra Carta, inattuato da oltre 70 anni!

Ora poi c'è la questione del controllo delle risorse del RECOVERY FUND, che senza dubbio alcuno sono alla vera base delle ricorrenti attuali 'fibrillazioni politiche', addirittura all'interno dei Partiti al Governo...
209 miliardi, oltre ad ulteriori eventuali 36-37 miliardi che il MES potrebbe mettere immediatamente a disposizione dell'Italia a fronte di spese sanitarie che sarebbero "pane" per il nostro disastrato SSN, taglieggiato negli ultimi 20 anni da governi incompetenti, o peggio, interessati a voler favorire la Sanità privata...(ciò che c'è costato decine di migliaia di morti!).
Una mole di RISORSE importanti, anche se classi dirigenti maggiormente responsabili potrebbero voler ben considerare che le cifre in ballo sono comunque semplicemente paragonabili a DUE anni di quanto i soliti "furbetti" RUBANO allo Stato con le loro indecenti evasioni fiscali!
Ma questo è un altro punto, per il quale nessuno sembra "voler vedere" come stiano veramente le cose.
E andiamo avanti...

Maurizio Sbrana

Questo articolo parla di:

16 settembre 2021
7 settembre 2021
archiviato sotto: