Fine-vita, la destra ignora il catechismo

di Pancho Pardi - 04/03/2009
Il tema del testamento biologico si può affrontare in tanti modi.

Nella pagina di TuttoScienze de La Stampa di oggi 4 marzo, Claudio Zanon, direttore della Chirurgia oncologica delle Molinette a Torino, firma un interessante articolo in cui spiega con precisione come la procedura di idratazione e nutrizione, di cui si è tanto parlato e discusso negli ultimi mesi, non sia affatto, come vuole il centrodestra, un mero sostegno vitale ma un ben definito trattamento sanitario.
Cita a questo proposito il sito www.medscape.com e suggerisce di digitare "enteral nutrition". Ricorda in merito la legislazione e la giurisprudenza statunitense, in cui spicca il caso Quinlan del 1976, in cui la Suprema Corte definì legittima la procedura di sospensione dell'idratazione e della nutrizione artificiale in pazienti in stato vegetativo permanente.
Ciò cambia alla radice la prospettiva imposta dal centrodestra. Secondo la maggioranza parlamentare il sostegno vitale non implica accanimento terapeutico. Ciò permette loro di sostenere che si può così mantenere per anni, e per decenni, un corpo insensibile in bilico tra la vita e la morte. Ma se invece quella pratica è trattamento sanitario, insistervi oltre misura è proprio accanimento terapeutico, e quindi in quanto tale lesivo della dignità umana.

Non si capisce da quali principi il centrodestra tragga le sue certezze. Non certo dall'insegnamento della Chiesa. Così infatti sta scritto nel Catechismo:
L'interruzione di procedure onerose, pericolose, straordinarie o sproporzionate rispetto ai risultati attesi può essere legittima. In tal caso si ha la rinuncia all'accanimento terapeutico. Non si vuole così procurare la morte: si accetta di non poterla impedire. Le decisioni devono essere prese dal paziente, se ne ha la competenza e la capacità, o, altrimenti, da coloro che ne hanno legalmente il diritto, rispettando sempre la ragionevole volontà e gli interessi legittimi del paziente.

Letto questo passo, viene il sospetto che i parlamentari della maggioranza, che si presentano come rispettosi del dettato ecclesiale, non abbiano letto e meditato il catechismo.

20 giugno 2018

La governabilità è una cosa seria

Pancho Pardi - Liberacittadinanza
22 maggio 2018

Pancho Pardi: il "contratto " di Governo

Pancho Pardi - Liberacittadinanza
26 giugno 2018

La vittoria della Lega

Pancho Pardi - Liberacittadinanza
29 maggio 2018

Veto del Colle, chi ci guadagna?

Pancho Pardi - Liberacittadinanza
"Mauro Sentimenti - Intervista sull'autonomia differenziata"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo