NO DELLE STARS AGLI ALLEVAMENTI INTENSIVI DEGLI ANIMALI

di Stefania Sarsini - 04/11/2016

 Jeromy  Irons,  Ruppert Everett, Leonardo di Caprio.

 

 

Attore e animale

 

 

 


 La stilista Vivienne Westwood:


https://www.youtube.com/watch?v=nW18vUFDQbc

null
Iconic designer Vivienne Westwood discusses her provocative PETA video, which explains that eating vegetarian is the best thing that you can do for the envir...

NO   agli antibiotici negli allevamenti di maiali: possono sviluppare superbatteri resistenti ai farmaci ed indebolire il n ostro sistema immunitario

 

 E' stata lanciata  da stars e stilisti in Inghilterra ,una campagna di sensibilizzazione per le condizioni in cui vivono i maiali negli allevamenti del Regno Unito.


Ma non si tratta di semplici attenzioni animaliste, avvertite solo da una sparuta minoranza, poiché dal benessere dei suini potrebbe dipendere anche la salute dell’uomo. Indeboliti ed esposti a infezioni e malattie, sottoposti a pesanti cure di antibiotici – a volte solo per poter restare vivi – i maiali rischiano di indebolire, attraverso il consumo di carne, anche il nostro sistema immunitario.


L’allarme viene lanciato dall’Organizzazione mondiale della sanità, che da tempo ha messo sotto la lente di ingrandimento il rapporto tra uso degli antibiotici nei suini e indebolimento del sistema immunitario nell’uomo

La resistenza agli antibiotici sviluppata nei maiali potrebbe infatti irrobustire i batteri che abitano il corpo umano, il quale non riuscirebbe più a contrastare con efficacia le aggressioni degli agenti patogeni.

 

Il 45 per cento di tutti gli antibiotici usati nel Regno Unito viene somministrato agli animali e la maggior parte di essi riguarda i maiali da allevamento. 

Le loro pessime condizioni di vita e gli alti tassi di infezione non trovano, quindi, altro rimedio che il trattamento antibiotico.

I suini restano pigiati per ore gli uni accanto agli altri e questo facilita la trasmissione di infezioni attraverso le ferite; hanno poi un sistema immunitario debole, dato che vengono strappati dalle mammelle della madre quando sono ancora piccoli: in questo modo non ricevono un’adeguata alimentazione e, di conseguenza, non sviluppano un apparato di contrasto alle infezioni sufficientemente resistente.  

 

«In queste fattorie stipano i maiali in condizioni così orrende che spesso essi hanno bisogno di dosi di antibiotici per sopravvivere, sviluppando dei “superbatteri” che possono provocare malattie difficili da trattare, proprio perché resistenti ai normali antibiotici usati nelle infezioni che colpiscono l’uomo». 

 

https://www.youtube.com/watch?v=2tjvArJXtyE

null
Indagine OIPA sullo sfruttamento e il maltrattamento degli animali finalizzati all'alimentazione. Dopo aver revisionato oltre 800 studi epidemiologici che studiavano ...
https://www.youtube.com/watch?v=WtDsHicO1jA
null
In questo video mostriamo quello che può accadere quando gli animali sono ridotti a macchine di produzione di carne, latte e uova. Le riprese sono state realizzate ...

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Divieto d'accesso nei mattatoi

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"