DANNI DISCONOSCIUTI DELLA LEGGE FORNERO

di Maurizio Sbrana - Liberacittadinanza - 03/12/2018

Nel 2011 , nel pieno della tempesta abbattutasi sull'Italia, il Governo tecnico di Monti varò la Legge Fornero.
Non è qui il caso di disquisire se per 'salvare' il Paese in quel momento doveva essere forzatamente intrapresa quella 'rivoluzione' nell'ambito previdenziale.
Ma ora, dopo 7 anni, può essere opportuno riparlarne. Anche per il tentativo dell'attuale Governo di porvi rimedio.
COSA HA PROVOCATO IN QUESTI ANNI LA LEGGE FORNERO?
Proviamo a ragionarne...

Aumentare 'di botto', e di parecchi anni, l'età pensionistica ha prodotto effetti drammatici sulla struttura del Paese.

Aumentare a 66-67 anni gli anni per andare a riposo, in molti comparti lavorativi ha creato disfunzioni anche notevoli...Non è vero che una persona a 66-67 anni sia più 'rimbambito' di un giovane di 25-30 anni, ma nessuno può pensare che - a parte l'esperienza , che in taluni campi ha il suo effettivo plusvalore - un giovane non sia più 'svelto' specie nei lavori connessi all'informatica. (Non so se avete di recente avuto a che fare con il rinnovo elettronico della Vostra Carta d'iIdentità: l'altro mese sono stato trattenuto per quasi 1 ora davanti a un brav'uomo che ad ogni imput sulla tastiera del computer sbagliava e doveva riprocedere nuovamente...).

Inoltre, aver bloccato il ricambio generazionale con l'innalzamento dell'età pensionistica, ha avuto come effetto il deprecabile incremento del tasso di disoccupazione giovanile (tuttora ad oltre il 32% ! tra i ragazzi tra i 15 e i 24 anni): terzo dato dell'intera Unione Europea su 28 Paesi !
La cosa gravissima è che tale effetto era talmente semplice da considerare ex ante, che si fa fatica a credere che possano essersene 'dimenticati' a suo tempo!

Se alcuni milioni di giovani non si inseriscono nel circuito lavorativo, è tra l'altro più che evidente che i relativi effetti si distribuiscano pesantemente nella vita economica e sociale del Paese.
Se i giovani non hanno reddito... il PIL non cresce e i consumi stallano. E l'Erario non incamera risorse, (Irpef su stipendi e salari e Iva sui consumi...).
Se i giovani non hanno reddito, sono impossibilitati a impostare la loro vita futura,non possono formarsi una Famiglia, avere dei Figli, comprarsi una Casa...I Consumi si bloccano e senza Figli il Paese diventa una 'Casa di Riposo' , senza più alcuno sprint!

Tutto ciò per non avere ragionato ...
Ora che si cerca da parte della attuale compagine governativa di aggiustare i danni incalcolabili precedentemente fatti, gli attacchi del 'sistema' sono sempre più massicci.
Speriamo soltanto che si rivelino 'vani'...

Maurizio Sbrana

26 ottobre 2018
16 ottobre 2018

Un pericoloso atto di autolesionismo

Giuristi Democratici, Articolo 21, vedi altri in fondo all'articolo
22 settembre 2018
22 novembre 2018

DI COSA SI STA DISCUTENDO TRA UE E ITALIA ?

Maurizio Sbrana - Liberacittadinanza
"Don Ciotti sul Decreto Sicurezza Bis"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo
"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"