Non desidero ricevere il libro "Due anni di governo"

di Redazione Liberacittadinanza - 24/10/2010
Perché si spendono tutti questi soldi invece di finanziare la scuola pubblica, la ricerca?
Se non siete interessati a ricevere il libro "Due anni di governo", che Berlusconi ha intenzione di mandare a tutte le famiglie, e desiderate che il costo relativo venga utilizzato per scopi più importanti, seguite le seguenti indicazioni:

**Collegatevi al sito:**
http://www.governo.it/scrivia/scrivi_a_trasparenza.asp

 **Compilate il modulo con i vostri dati.**
Nome: Mario
Cognome: Rossi
Indirizzo Email: mario@rossi.it
Città  : Xxxx
Oggetto: Non voglio il libro "Due anni di governo".

Testo (da incollare e copiare):
Con riferimento all'annuncio del Presidente del Consiglio On. Silvio Berlusconi di inviare ad ogni famiglia italiana il libro "Due anni di governo", mi preme comunicarVi che non desidero riceverlo, essendo un mio diritto in base al Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, nella fattispecie articolo 7 comma 4b.
Chiedo che la spesa relativa che si risparmierà , venga messa a disposizione del Ministero della Pubblica istruzione e/o del Ministero della Sanità .
Ringraziando per l'attenzione porgo distinti saluti.

(Firma)
**Invia**
ATTENZIONE: Liberacittadinaza al fine di avere una statistica sul numero di persone che rifiutano il libro "Due anni di Governo", chiede il favore a coloro che aderiscono alla campagna "Non desidero ricevere il libro "Due anni di governo"", di inviare una mail anche all'indirizzo info@liberacittadinanza.it mettendo come oggetto "Rifiutato il libro due anni di governo". Chiediamo inoltre, nel caso riceveste ugualmente il libro di rispedirlo al mittente.
 
 
 
29 aprile 2013

Costruiamo l'alternativa al governo Berlusconi

Giorgio Cremaschi-www.micromega.net
13 marzo 2014

Quello che non c'è

Francesco Baicchi
30 aprile 2013

La coerenza

Francesco Baicchi

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Divieto d'accesso nei mattatoi

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"