"GUERRA ALL'ASSISTENZA: cui prodest ?"...

di Maurizio Sbrana - Liberacittadinanza - 11/06/2020
Mi sono spesso chiesto come sia possibile che persone normalmente 'pensanti' non debbano essere in grado di capire che esistono almeno 5 milioni di italiani in notevolissime difficoltà a condurre una vita appena normale

A seguito della pandemia, il Governo ha dovuto predisporre un piano distributivo di RISORSE eccezionali, onde poter mitigare, almeno in parte, i rilevantissimi danni economici derivanti.

Interi comparti di attività si sono dovuti fermare per mesi. I relativi Lavoratori -dove possibile- sono stati posti in Cassa Integrazione. Molte Partite IVA sono state poi 'aiutate' a recuperare, almeno in parte, quanto perso durante questi tremendi mesi!
Sono poi state offerte GARANZIE Statali a fronte di Prestiti chiesti dalle Aziende al Sistema Bancario, fatti TAGLI di Tasse (all'IRAP, all'IMU, ecc.).
Insomma onestamente sembra che il Governo abbia operato per il POSSIBILE; ritardi ed 'inciampi burocratici' ce ne sono stati. Ma non tutto è colpa dell'attuale Governo: la iperburocrazia non è stata inventata da CONTE; il malanno proviene da norme che si sono sovrapposte nei decenni scorsi, quando a governare e a portare il nostro Debito a circa 2.450 miliardi di euro erano i 'competenti' ...
Infine, il Governo ha DOVUTO pensare anche a fornire un minimo di RISORSE ad alcune fasce di persone che erano ai limiti della "morte per fame" (soprattutto con il Reddito di Emergenza: 2 mesi a 400 euro al mese!...).

Bene! A molti quest'ultima misura, che LORO denominano ASSISTENZIALISMO (!!!), non è 'andata giù'...In tutti i servizi televisivi alcuni delle opposizioni sciorinano il medesimo mantra, mandato a memoria: "non si dovevano spandere risorse a pioggia, ma intervenire per creare lavoro"... CREARE LAVORO.... Questi non sanno nemmeno che il Lavoro non si crea da solo, nemmeno lo può creare il Governo, se non con una Riforma fiscale che possa ridotare di un maggior potere d'acquisto le fasce popolari maggioritarie, attualmente alla canna del gas e che in breve tempo potrebbero far ripartire i Consumi nazionali, rimettendo in moto il circuito economico!

D'altronde questi stessi sono coloro che in tutti i modi hanno sempre avversato anche il Reddito di Cittadinanza...
Mi sono spesso chiesto come sia possibile che persone normalmente 'pensanti' non debbano essere in grado di capire che esistono almeno 5 milioni di italiani in notevolissime difficoltà a condurre una vita appena normale. Non li sfiora nemmeno l'idea che prima o poi tutta questa massa di persone potrebbe essere tentata (o 'costretta'...) a dare libero sfogo alla RABBIA che da anni sta montando...

A meno che queste forme di "assistenzialismo", che arrivano direttamente ai beneficiari..., siano considerate non facilmente 'aggredibili' dai SOLITI NOTI (tramite tangenti, contributi, o altro...)!

Maurizio Sbrana

Questo articolo parla di:

17 ottobre 2020
13 ottobre 2020

Molta strada da fare

Giulio Marcon
23 ottobre 2020

Il morbo infuria

Domenico Gallo
archiviato sotto: