Si scrive tassonomia, si legge menzogna

di Mattia Lolli - legambiente.it - 02/07/2022
Il nostro obiettivo è fare pressione sui parlamentari per arrestare questa follia. Solo insieme possiamo riuscirci! Urla con noi #NotMyTaxonomy e fai sentire la tua voce!

stiamo andando a dire BASTA alle menzogne su gas e nucleare! 

Questo perché la prossima settimana il Parlamento europeo voterà un elenco di investimenti “sostenibili”,  noto come tassonomia verde, che prevede l’inclusione di gas fossile e nucleare tra i settori “green”.

CAPISCI? VOGLIONO INSERIRE GAS FOSSILE E NUCLEARE TRA I SETTORI GREEN!

Una scelta folle e insensata che toglie risorse necessarie alle energie rinnovabili e ci allontanerebbe ancora una volta dalla giusta transizione ecologica.  

Miliardi di euro che dalle energie pulite vengono dirottati sui combustibili fossili e l’energia nucleare, aggravando la crisi climatica e danneggiando il nostro Pianeta.

Abbiamo ottenuto una prima vittoria lo scorso 14 giugno, quando le Commissioni Ambiente ed Affari Economici dellEuroparlamento hanno rigettato questa proposta. Ora però occorre fare pressione sui parlamentari ancora indecisi per evitare che centinaia di miliardi di euro vadano sprecati con il nucleare ed il gas fossile aggravando così la duplice crisi climatica ed energetica.


Gennaro, stiamo andando di persona a Strasburgo per urlare che non c’è nulla di sostenibile nel gas e nel nucleare!

Partiremo domani con una delegazione composta da circa 60 attivisti e attiviste e, insieme ai Fridays For Future, Transport & Environment e tantissimi giovani da tutta Europa, daremo vita a una grande mobilitazione nei pressi del Parlamento Europeo. 

Unisciti anche tu alla battaglia contro questa pericolosa operazione di greenwashing!

 

Cosa puoi fare?

Il nostro obiettivo è fare pressione sui parlamentari per arrestare questa follia. Solo insieme possiamo riuscirci!

Urla con noi #NotMyTaxonomy e fai sentire la tua voce!

Questo articolo parla di:

30 luglio 2022
3 agosto 2022

Lettera aperta degli scienziati del clima alla politica italiana

Società Italia per la Scienza del Clima
1 agosto 2022
21 luglio 2022
archiviato sotto: