TRE GRANDI LEZIONI

di Rosario Patanè - Liberacittadinanza.it - 08/01/2021
Nessuna libertà democratica è possibile fuori dalla Costituzione, a prescindere da essa seppur con atteggiamenti politici riduttivi e superficiali
Dalla drammaticità dell’evento dell’assalto al Parlamento americano possiamo ricavare uscendo da una dimensione meramente emotiva tre grandi lezioni:
La prima ,fondamentale , è che il voto popolare libero e uguale, di per se stesso pur essendo una condizione necessaria non è anche sufficiente, e non basta a garantire l’esercizio effettivo della Democrazia altrimenti avrebbe impedito ispso facto un simile mirato,preparato e organizzato tentativo di golpe,come testimoniato dall’evidente complicità di settori e organi dello stato .
La seconda,discende dalla prima: perché sia effettiva ha bisogno di regole condivise e soprattutto di valori condivisi non contrattabili né meramente retoricamente formali.
Senza di esse il voto libero e universale non solo non basta ma anzi puo generare quel “ mostro senza testa” che diventa il popolo di cui parlano gli antichi greci che la Democrazia hanno fatto nascere ,e trasforma il suffragio universale in jacquerie e “movimenti” eversivi figli della mancanza del “padre” che è il Costituzionalismo
La terza ,per ultima ma non certo ultima , quella fornita al mondo intero dagli stati Uniti che si ricava dalla magnifica “risposta” allo sfregio non casuale ( e generalizzato anche in tante altre parti del Paese ) ai “Luoghi” civilmente sacri dove si genera la Legge e la sovranità popolare ,con la lucidissima decisione di dar corso immediatamente ed a qualsiasi costo al compimento dell’atto sovrano espresso con il voto.Sono rimasto assai colpito dall’apprendere ( cosa credo sconosciuta a i più ) che in ultima istanza pur in una repubblica presidenziale per antonomasia l’Atto per nulla formale della garanzia della libertà del voto sia il Parlamento riunito !
pat 02.jpg
L’ Insegnamento fondamentale è dunque la Costituzione. Nessuna libertà democratica è possibile fuori dalla Costituzione, a prescindere da essa seppur con atteggiamenti politici riduttivi e superficiali che si appellano alla dinamica della “concretezza”,della “vita ordinaria” del “popolo “tou-court.

Questo articolo parla di:

archiviato sotto:

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

IL COSTO DELLA CARNE

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE