Comunicato 2 giugno

di Coordinamento per la Democrazia Costituzionale - 27/05/2019

Il 2 giugno e' un'altra occasione importante per sottolineare che la nostra Repubblica e' nata dalla Resistenza e che la Costituzione e' piu' che mai una carta fondamentale a garanzia della democrazia in Italia.

Vediamo tornare fantasmi dal passato, uno spirito di divisione nel Paese (alimentato dal progetto governativo sull'autonomia differenziata) e di rancore tra i cittadini che si stanno evidenziando, contro la Costituzione e le leggi che la attuano e nella sottovalutazione delle Istituzioni, anche in manifestazioni di aperta apologia del fascismo.

Difendere l'assetto istituzionale a partire dalla unità del Paese, dalla centralita' del Parlamento, dall'autonomia della magistratura, dall'accoglienza di chi fugge da guerre, dittature, fame e malattie, dal ripudio della guerra, da un impegno per una nuova Europa sociale, solidale e inclusiva, é più che mai attuale ed indispensabile.

Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale si rivolge alle Associazioni democratiche per realizzare ovunque sia possibile in occasione del 2 giugno iniziative comuni a sostegno dei principi della nostra Costituzione, a fare barriera contro rigurgiti neofascisti e intolleranze, contro ritorni sanfedisti e arretrameni culturali e scientifici.

Questo articolo parla di:

8 agosto 2019

EDUCAZIONE CIVICA

Francesco Baicchi
12 agosto 2019

Appello per un governo politico di risorgimento democratico

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI
archiviato sotto:
"Don Ciotti sul Decreto Sicurezza Bis"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo
"Massimo Villone - Regionalismo differenziato o secessione occulta?"