Medioevo prossimo venturo

di Barbara Fois - Liberacittadinanza.it - 19/11/2020
Tra pandemia, complottismo di destra e credenze antiscientifiche

Devo ammettere che prima di vedere, qualche giorno fa su Atlantide - un programma di La7, curato da Andrea Purgatori - un lungo documentario sui cosiddetti “Terrapiattisti”, non mi ero accorta di quanto il fenomeno fosse esteso e di come fosse circondato da una serie di altri movimenti irrazionali e antiscientifici, legati talvolta anche alla destra più estrema. E’ talmente assurdo che ancora oggi ci sia qualcuno che crede che la Terra sia piatta, che tendiamo tutti a sottovalutare la cosa, a trascurarla, a pensare che dietro ci sia solo una bufala o una beffa creata nei social dai soliti buontemponi. Forse dovremmo invece accantonare il sarcasmo e cercare di capire perché, nel 2020, c’è qualcuno che può pensare davvero che viviamo su un immobile disco di terra appeso nel nulla e con sopra un coperchio trasparente e pieno di lucine: il sole, le stelle e i pianeti. Ma soprattutto che quel qualcuno possa sul serio credere che, dietro alla teoria della terra rotonda che gira intorno al sole, ci sia un complotto di poteri forti (?) e di scienziati, che hanno trattato tutti gli abitanti del pianeta come tanti protagonisti di un globale, colossale Truman show. Oppure, come dice Albino Galuppini, uno degli esponenti italiani del gruppo terrapiattista, organizzatore di un convegno a Palermo, nel maggio dell’anno scorso: "Viviamo dentro una gabbia di controllo senza sbarre che ci imprigiona. Chiedete agli autori di Matrix, un film profetico e predittivo".

All'origine di questa manipolazione ci sarebbero poteri occulti “… come Soros e gli Stati Uniti". Ma non è chiaro il motivo per cui questi ipotetici “poteri occulti” e il finanziere progressista George Soros in primis, impiegherebbero tempo, risorse, denaro per ordire tutti questi complotti demenziali e solo per nascondere che la terra è piatta!! Davvero non ha senso. E infatti l’esito del convegno non è proprio da considerarsi un successo per i tre organizzatori: Agostino Favari, Albino Galuppini, Calogero Greco. Che tuttavia non si sono arresi e mesi dopo, a novembre dello stesso 2019, ripetono il convegno a Milano. Anche qui l’affluenza è bassissima (sulla stampa si parla di una cinquantina di presenti) e ci sono più curiosi che seguaci. Eppure al di là del grottesco, c’è un pericolo reale, se parliamo di altre posizioni complottiste e negazioniste, stavolta contro le vaccinazioni, o l’inquinamento globale, che tendono a convergere fra loro. L’ultima impresa dei terrapiattisti nostrani è il viaggio in barca – a settembre scorso – di una coppia veneta, diretta a Lampedusa, dove secondo loro finisce la Terra (e l’Africa? Da dove vengono i migranti?), per dimostrare a tutti che è piatta. Li ha fermati una tempesta a Ustica: sono stati salvati dalla Guardia costiera e poi messi in quarantena. Figuriamoci cosa diranno al loro ritorno in Veneto! Come minimo che con la scusa della pandemia gli hanno impedito di dimostrare la loro tesi. Questo li rafforzerà nella loro bislacca teoria del complotto… ma quanta gente ne farebbe parte? E per quale fine poi!? Mah…

Del resto c’è nel nostro Paese un sommerso antiscientifico molto più vasto e profondo di quanto non si pensi: considerate, ad esempio, che fino al 2011 avevamo un vicepresidente del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche, vi rendete conto?), lo storico Roberto De Mattei, che era un creazionista, contrario all’evoluzionismo e fiero detrattore di Darwin, e che nel 2009 organizzò un convegno antievoluzionista, che creò non pochi imbarazzi sia al presidente che al consesso di tutti gli studiosi, i ricercatori e gli scienziati del CNR. Ricordo perfettamente lo scoramento e l’umiliazione di tante amiche e amici ricercatori del CNR, anche perché questo signore era nel settore degli Studi Umanistici. Il vicepresidente De Mattei è anche un antieuropeista, un omofobo e un tradizionalista cattolico, violentemente contrario a papa Bergoglio, tanto che nel 2014 è stato perfino allontanato da Radio Maria, in cui aveva una trasmissione mensile. Cominciate a capire che la situazione del pensiero ascientifico è un tantino più complessa di quanto si creda?

Mi fa venire in mente quella frase di Nietzsche “se guardi troppo a lungo nell'abisso, prima o poi l'abisso guarderà in te “….già…

3ec2d07d-0001-0004-0000-000001237289_w480_r0.75_fpx52.92_fpy60.63.jpg

 

Ma torniamo ai terrapiattisti, questa volta made in USA: non esiste niente anche per gli Earthers (si chiamano così in America) di tutto quello che noi da secoli abbiamo dato per scontato, che abbiamo imparato a scuola, che abbiamo letto e studiato, conosciuto e visto dai documentari, dai filmati e dalla nostra esperienza diretta. Sono arrivati perfino a negare l’esistenza della forza di gravità! Perché anche secondo gli Earthers tutto farebbe parte di un immenso complotto, questa volta ordito da Massoni, Ebrei e scienziati, “gentaglia” che non crede nella Genesi ed è al servizio di Satana. E va be’, siamo proprio alla frutta. Questo degrado mentale e culturale è forse favorito anche dal fatto che lì, negli USA, l’istruzione di base può anche essere affidata ai genitori, a casa, e se quelli non hanno alcuna nozione di cultura generale si capisce come certe balle e idee retrograde e ascientifiche si possano facilmente impiantare in giovani cervelli e mettere radici nella credulità totale e incontrastata, senza un confronto con insegnanti e compagni di classe. Fortunatamente noi qui abbiamo la scuola dell’obbligo, ma i cretini ci sono lo stesso, purtroppo, e truppe ignoranti, credulone e sciocche da manovrare sono un goloso boccone per politici cinici, opportunisti e furbacchioni d’ogni paese.

Qualcuno ha bollato questi movimenti antiscientifici come un pericoloso ritorno al Medioevo, ma io – da medievista – non sono assolutamente d’accordo.

Il Medioevo è un’età affascinante, piena di contraddizioni, che occupa un arco di mille anni - dal crollo dell’Impero romano e le invasioni barbariche, alla scoperta dell’America - dunque ci si trova di tutto: paure, leggende, razzismo, integralismo, ma anche fermenti creativi, fame di sapere, invenzioni e scoperte, comprese quelle geografiche. Perché anche nel Medioevo si sa che la terra è rotonda. Magari è ferma e intorno le ruotano Sole, Luna e stelle, ma è rotonda.

Del resto che la Terra sia sferica lo si sa dai tempi di Pitagora, di Parmenide e soprattutto di Aristotele (384 a.C. – 322 a.C.), che lo dimostra dandone la prova definitiva, attraverso alcune osservazioni: l’eclisse lunare è sempre circolare, le navi sembra che affondino, man mano che si allontanano verso l’orizzonte e poi certe stelle si vedono solo in alcune parti della Terra. Partendo da queste acquisizioni scientifiche, nel 200 a.C. il bibliotecario della Biblioteca di Alessandria Eratostene di Cirene, sulla base dell'angolo formato dai raggi solari, riuscì a calcolare in modo davvero sorprendente il raggio e la circonferenza terrestri. Dunque saremmo davanti a un complotto che dura da oltre duemila e duecento anni?!? Caspita, che tigna!

I terrapiattisti non si fermano alla terra piatta: negano perfino l’esistenza del sistema solare. Eppure basterebbe un cannocchiale per vederne i pianeti! Nondimeno guardate un po’ cosa dicono a questo proposito:“ il sistema solare non esiste, non c’è. Esiste la Terra e, sopra, ci sono due astri che girano: il Sole e la Luna. Sono della stessa dimensione”. Non solo: “La Terra ha una forma a cerchio: al centro c’è il cosiddetto Polo Nord, mentre l’Antartide è una sorta di muro che ne stabilisce la fine”. Lo so, fa cascare le braccia…

chi-sono-i-qanon.jpg

Ma sono sorti, in America, movimenti e raggruppamenti molto più inquietanti, al cui confronto gli. Earthers appaiono come l’innocua frangia folkloristica di un sommerso molto variegato e pericoloso. Fra i gruppi più numerosi, c’è un movimento che si chiama QAnon e che, insieme ai suprematisti, appoggia Trump e ne costituisce la base più fidata, tanto che Trump stesso ha favorito l’elezione al Congresso di alcuni sotenitori di “Q”.

Tutto il mondo ha capito benissimo chi è Trump: un ignorante, un volgare bullo da quattro soldi, un bugiardo patologico, un egoista estremo, che sta spaccando il proprio paese e che lo ha esposto al Covid, negando l’utilità dell’uso delle mascherine e organizzando raggruppamenti e raduni mask free, favorendo così migliaia di contagi e attirandosi il disprezzo di mezzo mondo.

Eppure i suoi sostenitori, che lui usa e manipola come carne da cannone - perché di loro non gliene frega niente - credono in lui al punto da considerarlo una sorta di “unto del Signore”, che combatte sia Democratici che Repubblicani, nemici suoi e dunque del popolo americano. Costoro gestirebbero niente di meno che una rete internazionale di “vampiri pedofili” che bevono il sangue di neonati, ricco di adrenocromo (!), per restare giovani. Tra di loro ci sarebbero Bill e Hillary Clinton (ma và?!).

Il movimento di QAnon, infatti, nasce con la teoria complottista nota con il nome di «Pizzagate». E qui tocchiamo veramente il fondo… Il “Pizzagate” germoglia da un fatto che ha del demenziale: al tempo delle scorse elezioni (quando Trump correva, e non a caso, contro la Clinton), in una email democratica, intercettata dai trumpiani, si parlava di una cena elettorale in un locale di nome Comet Ping Pong di Washington D.C. e della pizza CP (cheese pizza) che sarebbe stata servita. Una situazione del tutto normale e a dir poco banale, ma i complottisti erano riusciti a vedere nel nome della pizza le iniziali di «Child Pornography». Inevitabilmente il locale divenne, per i complottisti, la sede degli incontri dei democratici, in cui costoro abusavano dei bambini e con riti satanici ne bevevano il sangue. Come risultato, il povero titolare della pizzeria Comet Ping Pong venne preso di mira, vessato e minacciato insieme ai suoi dipendenti, dai credenti di quella teoria balorda.

Lo so, è impossibile che ci sia qualcuno che ci crede davvero, eppure è così! Aggiungete a questi pazzi le milizie armate dei suprematisti e avrete un’idea delle truppe scellerate di Trump.

Qui non si parla più di folklore o di fake news, qui siamo di fronte a deliri psicopatici, a menti disturbate e ignoranti, a cui per giunta si affiancano movimenti di destra fra i più estremi, razzisti, violenti e armati fino ai denti. Non è finita qua. C’è una parte dei QAnon che è convinta che dietro le quinte, ad aiutare Trump, ci sia addirittura John F. Kennedy Jr. (John-John), che avrebbe simulato la propria morte (perché? Mah…) e che “resusciterà” una volta rieletto The Donald, diventando il suo vicepresidente.

Ora capite che quel pazzo di Trump, con gente del genere, sarebbe in grado davvero di scatenare dei disordini, che uniti al dilagare del Covid, alla crisi economica, alla disperazione dei tanti ormai senza lavoro, senza casa, senza più niente, potrebbero seriamente portare a una guerra civile. Ma a lui non importa un accidente, al di fuori della gratificazione del proprio gigantesco ego.

_93953548_19c358c7-da9c-4b9a-b19d-9433a6db7494.jpg

 

Anche qui in Italia - complice il lockdown, aggravato da una diffusa sindrome depressiva e dall’incertezza del governo su alcuni temi, che fa temere come si sia a un pelo dal panico - sono sbarcati i seguaci di QAnon e si sono legati ad alcuni gruppi di negazionisti locali. Queste menti eccelse sono arrivate a parlare della pandemia come di una truffa medico-scientifica: il Covid sarebbe una bufala e i medici farebbero girare le ambulanze vuote, a sirene spiegate, solo per far paura alla gente. Medici e paramedici sono stati aggrediti da questi delinquenti, che non solo li hanno picchiati, ma hanno addirittura danneggiato le ambulanze. Quando si arriva a questa profondità abissale di idiozia, ma anche a questa violenza che rende pericoloso il lavoro di gente già stressata e stanca, non si può stare a guardare, relegando questi episodi a fatti marginali. C’è solo da prendere provvedimenti severissimi e assolutamente esemplari.

E a proposito di negazionisti nostrani, c’è un idiota che imperversa sul web, ma di cui non farò il nome perché non voglio contribuire a dargli visibilità, che citando un altro minus habens americano è arrivato a un punto di negazionismo tale da stravolgere la storia e a parlare di Hitler come di un brav’uomo, negando l’esistenza dell’Olocausto. Sentite che dice il suo ispiratore, certo Eric Dubay, che nel libro The truth about Hitler scrive: “Adolf Hitler in realtà era vegetariano, amante degli animali, autore, artista, attivista politico, riformatore economico e candidato al Nobel per la Pace. Promulgò le prime leggi contro la crudeltà sugli animali, leggi antinquinamento e leggi antifumo. Al contrario del ritratto demoniaco che la storia ne ha dipinto, Hitler era amato dal suo popolo e non voleva nient’altro che la pace (…). La cricca giudaica, da allora, dipinge un quadro negativo di Hitler e l’Ordine Mondiale ebraico ha promosso anche leggi in 18 paesi europei che vietano la libertà di espressione sulle questioni dell’ebraismo e dell’Olocausto”. La Shoà è una invenzione, insomma: non è vero che sono stati uccisi 6 milioni di Ebrei, 4 milioni di zingari, e migliaia di omosessuali e di anarchici, socialisti e comunisti, sono favole, non è possibile: è frutto solo di propaganda di parte, perché Hitler era una brava persona. Siamo davanti a prove inconfutabili, insomma.

Ora ci è ancora dolorosamente più chiaro il motivo per cui la senatrice Liliana Segre abbia continuato fino al suo 90esimo compleanno, con una fatica fisica e psicologica disumana, ad andare in giro per le scuole e nei convegni a portare la sua testimonianza di sopravvissuta al lager di Auschwitz. Ma a questi idioti per convincersi della realtà non servirebbe nemmeno andare a vedere di persona questi Lager, né leggere le lettere conservate, o guardare i disegni dei bambini internati e i documenti, gli elenchi di persone recluse, le testimonianze dirette, contemplare fotografie e perfino oggetti fatti con pelle umana, insomma tutto quello che ha indelebilmente straziato l’anima di chi ci è andato. Dico che non servirebbe perché per rendersi conto dell’enormità del fenomeno nazista, bisognerebbe avere una soglia di sensibilità, di intelligenza, di cultura e di empatia almeno normale per un essere umano, ma comunque sempre troppo alta per questi individui subumani.

 auschwitz.jpg

E questi nuovi adepti, questi seguaci di QAnon, indovinate a chi si sono rivolti nel nostro infelice Paese? Allego qui una testimonianza trovata su internet.

 

1-TRUMP-and-Q-Digital-S-3-Facebook-443x768.jpg

 

salvini-q-cappellino-guardia-costiera-senato.jpg

Sto cominciando seriamente a pensare che ci siamo preoccupati della persona sbagliata: era dalla Meloni che ci dovevamo guardare, che quatta quatta ha raggiunto oltre il 16% di gradimento e dietro a sé ha Forza Nuova, Casa Pound e gente davvero pericolosa…

Il futuro che ci aspetta, a parte la pandemia, ha molti aspetti inquietanti, ma l’età buia, ignorante, retrograda, antiscientifica e violenta che a tratti si profila all’orizzonte, non ha niente a che fare col Medioevo storico che ci sta alle spalle, piuttosto si riferisce a una immagine distopica di Medioevo mai realmente esistito, e tuttavia presente nell’immaginario collettivo.

 

Barbara Fois

https://www.huffingtonpost.it/2019/04/23/credere-alla-terra-sferica-e-una-disgrazia-io-terrapiattista-sono-salito-a-400-m-e-lorizzonte-e-rimasto-dritto_a_23714716/

https://www.agi.it/cronaca/terrapiattisti_raduno_palermo-5475113/news/2019-05-13/

https://www.agi.it/cronaca/terrapiattisti-5036408/news/2019-02-22/

https://www.focus.it/cultura/mistero/terrapiattisti-dove-la-scienza-non-arriva

https://www.youtube.com/watch?v=aNpHI7v8JrM esilarante!!

 

Questo articolo parla di:

23 novenbre 2020
20novembre 2020

Un grido nelle tenebre

Domenico Gallo
17 novembre 2020

La democrazia d'emergenza

Gustavo Zagrebelsky
archiviato sotto: