I PARADOSSI DEL VOTO ALLA LEGA

di Umberto Franchi - 30/05/2019
COSA SIGNIFICA IL CONSENSO DEL POPOLO LA VITTORIA DELLA LEGA ?

QUESTO:

- MIGRANTI : La Lega vuole i porti chiusi , dice basta all’immigrazione clandestina…, I cittadini che a maggioranza hanno votato Lega ritengono che ciò sia giusto… ma nella realtà è la lega che con la legge sulla sicurezza , ha reso clandestini migliaia di migranti. Essi , saranno merce per i caporali e vivranno in capanne ma non potranno essere redistribuiti negli altri Paesi Europei Perché i Paesi governati dalla destra amici di Salvini, non vogliono rivedere i Trattati di Dublino … e così anche quelli che dall’Italia sono già andati in altri Paesi Europei rientreranno in Italia, e ci saranno più migranti ;

- TASSE - FLAT TAX: la Lega di Salvini dice: dobbiamo ridurre le tasse agli italiani ed alle imprese con la Flat Tax al 15%, così le imprese torneranno ad assumere lavoratori… i cittadini lo confermano con il voto alla Lega… ma in realtà se venisse fatta in contraddizione con la costituzione , regalerebbe ai ricchi circa 50 miliardi , mentre ai poveri andrebbero pochi euro, ma si vedrebbero penalizzare nei servizi e nello stato sociale, a causa della mancanza di risorse… inoltre le imprese non farebbero più assunzioni perché possono assumere solo se hanno più ordinativi… ma per avere più ordinativi il popolo dovrebbe consumare di più, cosa che non può avvenire a causa dei bassi salari e basse pensioni ;

- AUTONOMIA DIFFERENZIATA : la lega di Salvini e tutta la destra vuole , concedere alle regioni ampia autonomia nella gestione delle risorse per la scuola, per la sanità, per i servizi, ecc… ed il voto alla Lega lo conferma… ma ciò avverrà proprio togliendo risorse soprattutto alle regioni più povere del SUD e cha hanno votato a maggioranza lega … facendo Italie, diverse peggio dell’epoca in cui esistevano le “gabbie salariali”;

- FESTA DELLA LIBERAZIONE ED ANTIFASCISMO : la Lega e Salvini non hanno celebrato la festa del 25 aprile , perché a loro parere è un derby tra comunisti e fascisti da superare … perché “anche il fascismo ( a loro parere) ha fatto cose buone” … che dire se la maggioranza dei votanti Italiani ha votato chi sostiene un simile obbrobrio… significa che gli manca le basi culturali basilari sulla verità storica;

- CORRUZIONE E LADROCINIO: La Lega ha rubato allo Stato 49 milioni , che potevano essere utilizzati per i cittadini… ha anche fatto un accordo con la Magistratura dove i soldi rubati promettono di renderli ratealmente entro il 2. 115… Molti esponenti della Lega si sono fatti corrompere o hanno corrotto per interessi propri (come faceva Berlusconi)… ma la lega sostiene che è una attacco politico della magistratura nei loro confronti (come sosteneva Berlusconi) … ma la maggioranza che lo ha votato probabilmente pensano che abbiano fatto bene e se fossero nei loro panni probabilmente lo farebbero anche loro…

CHE DIRE ?
Peggio di così non poteva andare. L’onda nera non solo non è stata contenuta ma è andata aldilà delle più pessimistiche previsioni.

Il resto secondo copione, a cominciare dalla scomparsa annunciata della sinistra che si autodefinisce radicale (scesa, in Italia, a 400.000 voti.
In Italia non sono sopravvissuti nemmeno il buon gusto e l’estetica, sconfitti dall’evocazione da parte di Salvini della madonna che in altri tempi avrebbero provocato un mix di disgusto e ilarità….
LA CATASTROFE E’ SOCIALE ED ANCHE CULTURALE !

Per oltre 30 anni c’è stato un martellamento ideologico …ci siamo sentiti dire:

• i sindacati hanno troppo potere, i lavoratori sono dei privilegiati, i pensionati rubano il futuro ai giovani andando in pensione troppo presto, la sanità pubblica è insostenibile costa troppo allo stato, gli ammortizzatori sociali alimentano il parassitismo dei disoccupati, lo stato non deve gestire le imprese e le aziende pubbliche e i beni pubblici vanno privatizzati, ecc…;

• Questo continuo lungo martellamento ideologico, effettuato da un vasto ceto di propagandisti ad iniziare dalla Confindustria, economisti ben pagati, mass-media, assieme alle forze politiche di centro-destra e di centro-sinistra, è servito per fare delle “riforme” che in realtà sono state controriforme , mettendo al centro la validità del “libero mercato” nella globalizzazione mondiale, fino a costruire un regime fondato sul liberismo, spostando immense ricchezze dai ceto medio bassi ai ceti più ricchi, con il 10% di popolazione che detiene il 55% di tutta la ricchezza presente nel nostro Paese.

• Ma il PD di Renzi con la legge sul lavoro precario JOBS ACT, ed il sindacato che non è stato capace di combattere contro la riforma pensionistica della Fornero, facendo fare a Salvini qualche cosa per agevolare i possibili pensionati, (poco con pensione ridotta ) con quota 100 … è stato però fatale anche per il risultato odierno…

Cosi oggi abbiamo:

• Le aziende pubbliche dello stato, i beni pubblici e servizi, che sono stati svenduti a grandi capitalisti privatizzandole, con grave danno per i cittadini che devono pagare di più per ottenere servizi peggiori come nelle ferrovie , luce, gas, acqua, ecc…;

• Una sanità che è stata in gran parte privatizzata a favore delle cliniche private e quello che è rimasto non è funzionale al bene fondamentale della cura e prevenzione della salute , ma del profitto tanto che negli ospedali le morti dei pazienti sono in crescita, perché gli ospedali sono diventati aziende che devono fare profitti, e si chiamano ASL (Aziende Sanitarie Locali) e non più USL (Unità Sanitarie Locali);
• La maggioranza delle pensioni sono di fame ed i lavoratori hanno salari insufficienti ad arrivare a fine mese;

• I morti sul lavoro ogni anno sono oltre 1.000 , ciò a causa della di una organizzazione del lavoro aziendale finalizzata alla ricerca del massimo sfruttamento dell’uomo e senza investimenti adeguati in merito alla formazione, informazione, addestramento dei lavoratori e per la mancanza di investimenti tecnologici sugli impianti al fine di prevenire possibili incidenti;

• Il lavoro è stato frantumato, delocalizzato, precarizzato, flessibilizzato , con gravi ricadute sulla qualità del lavoro, dei prodotti, e della vita di chi ha un lavoro ed ancora peggio per chi lo ha perso ;

• I diritti dei lavoratori sono stati distrutti fino alla cancellazione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, dando la possibilità ai datori di lavoro di poter licenziare senza un giusto motivo (anche se uno fa sciopero o si ammala) o per motivi economici che l’azienda non è tenuta a giustificare;

La situazione , sembra perduta… ma se la realtà è quella che ho sopra menzionato… tutto può ricambiare rapidamente come è successo per il PD che con Renzi alle scorse Europee aveva oltre il 40% .
Quindi si tratta di ripartire da ZERO, ma facendo tesoro di quello che è avvenuto .
Come diceva Gramsci dal carcere: “Sono convinto che anche quando tutto pare perduto bisogna rimettersi all’opera, ricominciando dall’inizio, contando sulle proprie forze senza attendersi niente da nessuno onde procurarsi delusioni “.

Questo articolo parla di:

archiviato sotto:
"Mauro Sentimenti - Intervista sull'autonomia differenziata"

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

Preghiera degli animali all’uomo