LA VERGOGNA DEI VACCINI: LO STATO NON C'E' , LE REGIONI SONO IN CONFUSIONE, L'EUROPA REMA CONTRO

di Umberto Franchi - 23/03/2021
USA, GRAN BRETAGNA E UNIONE EUROPEA HANNO DETTO NO ALLA LIBERALIZZAZIONE DEI BREVETTI E SI SONO SCHIERATI A SOSTEGNO DEI PROFITTI IMMENSI DELLE AZIENDE CHE ATTUALMENTE PRODUCONO IL VACCINI
- Siamo di fronte a casi di inefficienza, di confusione, di favoritismi vergognosi a danno soprattutto degli anziani e soggetti fragili ammalati
- hanno vaccinato prima degli anziani : gli avvocati, i giudici, i professori universitari, il personale scolastico, i militari , ed un 16% di persone sotto i 60 anni in termini clientelari perché familiari o amici di personale sanitario, di politici che amministrano , lasciando fuori over 80 e le persone fragili o ammalate;
- ogni Regione fa quello che gli pare... così abbiamo in Lombardia la responsabile al settore sanità , che si lamenta perché la Regione Lombarda di cui lei , la Moratti, e' responsabile, aveva convocato per vaccinare solo 60 persone anziché 600;
- in Toscana abbiamo il Presidente Giani che ha fatto distribuire i vaccini a tutte le categorie ad eccezione di quelli che ne hanno più  bisogno : gli anziani dove gli over 80 hanno ricevuto le due dosi in appena il 5% e una dose il 18% mentre coloro che hanno una eta' tra i 76 ed o 79 anni hanno ricevuto l'1% e coloro che hanno tra i 65 ed i 75 anni non hanno ricevuto niente !
- Giani anziché risolvere il problema dei vaccini agli anziani, ed ai fragili, si "arrabatta" per tenere arancione la TOSCANA quando oltre il 50 % dei comuni e' zona rossa... ;
- ora anche il Gen. Figliuolo , dopo averla sparata grossa dicendo che avrebbe vaccinato 51 milioni di cittadini in tre mesi, sembra che non riesca a far arrivare i vaccini e ad avere il personale necessario ...;
- sia il Ministro della sanità Speranza che Figliuolo, dicono che nel terzo trimestre arriveranno 80 milioni di dosi , ma penso che sia una speranza vana, dovrebbero spingere sulla UE per liberare i brevetti e far far produrre i vaccini in Italia, ma USA, GRAN BRETAGNA E UNIONE EUROPEA HANNO DETTO NO E SI SONO SCHIERATI A SOSTEGNO DEI PROFITTI IMMENSI DELLE AZIENDE CHE ATTUALMENTE PRODUCONO IL VACCINI;
- Ma l'EUROPA COSA FA ? .. . questo:
  1. a) ha fatto un accordo con le case farmaceutiche Americane ed Europee per ottenere i vaccini necessari ma senza mettere penalità alle aziende che non rispettano i tempi di consegna , cosi nessuno di loro rispetta gli impegni preferendo vendere i vaccini ad altri Paesi che li pagano di piÙ , facendoli mancare all'Italia ed altri Paesi Europei ,
  2. b) pur di schierarsi con le aziende farmaceutiche attualmente produttrici, hanno detto no anche a togliere i vincoli dei brevetti... e così i vaccini, non possono essere prodotti da altre aziende continuando a far mancare i vaccini e a causa di ciò a far morire molte persone;
  3. c) infine il Commissario Europeo Breton, ha detto che l'UE non acquisterà mai il vaccino Russo Sputinik V , perché la Russia non rispetta i diritti umani (sic) , ma in realtà per continuare a favorire le aziende USA ed Europee ... tanto che Putin ha giustamente detto: ma l'Europa fa gli interessi dei cittadini o delle case farmaceutiche ? Naturalmente la risposta e' scontata... della case farmaceutiche USA ed Europee .
Umberto Franchi

Questo articolo parla di:

27 gennaio 2022
24 gennaio 2022
25 gennaio 2022

Draghi come?

Pancho Pardi
25 gennaio 2022

PERCHE’ NO

Francesco Baicchi
archiviato sotto: ,